venerdì 29 giugno 2012

Libri di fotografia, due consigli per fare un regalo perfetto

Dunque: avette un'amica (o un amico) appassionata/o di fotografia e vi è stato detto che le potrebbe fare piacere ricevere, in regalo, un libro di fotografia.

Sorge subito un problema: quando si parla di "libri di fotografia" ci si può riferire sia a "manuali di fotografia", sia a edizioni che raccolgono opere fotografiche, per autore o per genere.

Se posso darvi un consiglio, tra le nuove edizioni i migliori manuali di fotografia - a mio parere - sono "L'occhio del fotografo" e "L'esposizione fotografica" (Michael Freeman, ed. Logos)*. Come si può intuire dal titolo, non sono manuali adatti a chi deve iniziara a prendere confidenza con la macchina fotografica, ma possono essere molto utili al fotoamatore che vuole provare a sviluppare un proprio stile.

Certo, se riusciste a trovare "La fotografia: principi di composizione" o "L'occhio del fotografo" (di Andreas Feininger, ed. Vallardi) sarebbe il massimo, ma non sono riuscito a trovare edizioni italiane recenti (e quella che ho me la tengo molto stretta). Sul mercato dell'usato, in inglese, non è invece difficile trovare qualche copia su AbeBooks.

Nel secondo caso, la scelta di un libro fotografico dipende molto dal genere fotografico o dal fotografo che piace alla vostra amica (o al vostro amico): se non riuscite a scoprire alcun indizio andate sui mostri sacri (Eugene Smith, Robert Capa, Henry Cartier-Bresson, ...). Tenete presente che, anche sbagliando completamente genere, potreste fare un regalo graditissimo: tempo fa dei carissimi amici mi regalarono il libro "Annie Leibovitz. At work." Io non mi sarei mai comprato un libro della Leibovitz, e non sarei quindi mai riuscito ad apprezzare questa grandissima fotografa se qualcuno non me l'avesse regalato.

On-line ho trovato (grazie Cut-tv's) anche questo editore indipendente (The Velvet Cell) che pubblica libri fotografici molto interessanti in tirature limitate e numerate: i prezzi sono accessibilissimi, date un'occhiata se volete qualcosa di originale.


* Purtroppo ne Logos, ne Freeman mi hanno pagato o mi pagheranno mai alcunchè per questa dritta.

Nessun commento:

Posta un commento