mercoledì 10 agosto 2011

Workshop di fotografia a Venezia

Laboratori Visivi, in collaborazione con "CinemAvvenire", presenta il primo Workshop di fotografia a Venezia, in occasione della 68esima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica organizzata dalla Biennale di Venezia.

Il workshop, dal 5 all'11 settembre prossimi, offre la possibilità di coniugare la partecipazione ad uno dei più grandi eventi cinematografici internazionali con un'esperienza diretta di formazione fotografica. Il workshop prevede le seguenti attività:

Il cinema e la fotografia
Incontri sul rapporto tra cinema e fotografia dal punto di vista tecnico, professionale e narrativo.
  • Visione critica di estratti da film strettamente legati al tema della fotografia (Professione Reporter, Blow Up, I ponti di Madison County, la filmografia di Chris Marker ecc.).
  • Discussione e analisi delle tematiche e delle tecniche utilizzate nei suddetti film.
  • Il ruolo del direttore della fotografia.
  • Il ruolo del fotografo di scena.
Il racconto fotografico
Come si racconta "fotograficamente" un evento come la Mostra del Cinema di Venezia (lezioni frontali e pratiche). La Mostra del Cinema di Venezia è uno degli eventi più importanti nel panorama internazionale, e per questo motivo la stampa fa un uso molto ampio di immagini che raccontano il suo svolgimento e l'atmosfera della città.
  • Foto che "funzionano": quali sono le immagini che la stampa sceglie di pubblicare e quali quelle da evitare.
  • Star & V.I.P.: come raccontare i personaggi celebri ospiti del Festival.
  • "Tutti per uno": la difficoltà di lavorare al fianco di altri fotografi; come catturare immagini originali e efficaci.
  • Tempi stretti: difficoltà legate ai tempi e alle esigenze editoriali; invio del lavoro fotografico a testate e agenzie.
  • Didascalie: come corredare un'immagine da inviare alla stampa con il testo adeguato.
Reportage a Venezia
Al di là delle lezioni dedicate al racconto fotografico della Mostra del Cinema per usi editoriali, i partecipanti saranno liberi di realizzare un reportage ambientato a Venezia dal tema libero, non necessariamente di "cronaca" del festival. Per permettere ad ogni allievo di assecondare le proprie inclinazioni espressive e stilistiche e per favorire un efficace e produttivo svolgimento del workshop, ogni studente potrà scegliere come raccontare la città di Venezia durante la settimana del Festival secondo la propria visione.
Il docente Stefano Snaidero *accompagnerà gli allievi nella scelta narrativa e farà loro conoscere i luoghi chiave della mostra, mettendoli a proprio agio in un contesto ricco e complesso come quello della città lagunare e del Festival.

La revisione e l'editing
A fine giornata sono previsti momenti di revisione delle foto prodotte, cogliendo spunto per approfondire aspetti tecnici e stilistici.
Alla fine del workshop gli allievi sono assistiti nella selezione ed editing delle immagini realizzate durante il workshop e invitati ad allestire un'esposizione presso la sede di "CinemAvvenire" a Roma.



Per informazioni ed iscrizioni scrivere a info@laboratorivisivi.it o contattare Laboratori Visivi (tel. 06.83398760, skypeID: laboratorivisivi)

(*) Stefano Snaidero è nato a Venezia. Dal 2004 lavora con i più importanti quotidiani e settimanali nazionali quali l'Espresso, il Corriere della Sera, la Repubblica, il Venerdì, Internazionale, Panorama, alternando all'attività di freelance collaborazioni più strette con le agenzie Ansa, Contrasto e Prospekt. Sue foto sono state esposte nel lavoro "Ereditare il paesaggio", curato da Giovanna Calvenzi con una mostra all'Ara Pacis di Roma, nel progetto di Amnesty International Spagna sulla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo e nella mostra presso il Centro Forma di Milano relativa al Premio Internazionale Cassa Lombarda dove ha ottenuto la menzione speciale.
É insegnante di reportage nell'ambito dei corsi tenuti da Laboratori Visivi.

Nessun commento:

Posta un commento