giovedì 7 gennaio 2010

Il premio Carmignac Gestion di fotogiornalismo

Con questo premio, Carmignac Gestion desidera sostenere ogni anno i fotogiornalisti che, attraverso la loro opera, sono in prima linea e difendono i valori di coraggio, indipendenza, trasparenza e condivisione.

È proposto un soggetto d’attualità ai fotogiornalisti professionisti internazionali che avranno a disposizione cinque mesi per realizzare il reportage. La scelta di come trattare il tema indicato spetta ai fotogiornalisti, i quali saranno liberi di scegliere un'angolatura politica, economica, sociale o culturale.

Una giuria indipendente seleziona il progetto di reportage che sarà finanziato fino a 50.000 euro. Per sostenere il reportage e offrire al fotografo la visibilità presso il grande pubblico, viene organizzata un’esposizione e pubblicata un’opera monografica.

Il progetto di reportage è scelto secondo i seguenti criteri: l'impegno del fotogiornalista, la pertinenza dell'argomento nell'ambito dei valori del premio e del tema proposto, l'originalità dell'argomento, la coerenza del reportage e il trattamento dell'immagine.

Il vincitore della prima edizione (2009) del premio Carmignac Gestion, che aveva come tema la striscia di Gaza, è il fotografo tedesco Kai Wiedenhöfer; il Premio Speciale della Giuria è stato assegnato al progetto sulla condizione delle donne palestinesi della ventiduenne fotografa palestinese Eman Mohammed.

Nessun commento:

Posta un commento